lunedì 21 dicembre 2009

800 Disegni inediti dell'Ottocento Veneziano


La collezione dei disegni dell'Ottocento veneziano del Museo Correr è una delle più ampie nel panorama della grafica di quel secolo.
Si tratta di svariate centinaia di fogli di differente qualità e natura che - forse oscurati dalla celebrità dei disegni settecenteschi massicciamente presenti nelle collezioni del Correr - non hanno mai avuto l'attenzione che avrebbero meritato, rimanendo a lungo considerati un patrimonio 'minore' e prevalentemente utilizzati a scopo documentario.
A poco a poco, però, è emersa l'eccezionale importanza di questi fondi sotto molteplici punti di vista.

Nell’ambito del programma di valorizzazione dell’immenso patrimonio delle collezioni, la Fondazione Musei Civici di Venezia ne presenta con questa mostra al Correr una vasta rassegna. Sono opere in grandissima parte inedite, dovute ad autori come Caffi, Pividor, Giacomo Guardi, Moro, Bosa, Vervloet e altri.
Curata da Giandomenico Romanelli, Filippo Pedrocco e Andrea Bellieni, la mostra si snoda tra il Salone d‘onore e la vasta area espositiva al secondo piano del museo.
Presenta opere d'argomento veneziano o concepite e realizzate a Venezia, a proposito di Venezia, o ispirate alla città e ai suoi aspetti monumentali e sociali come soggetto di esercitazione o di risonanza poetica. Alla mostra è abbinato un album guida, edito dalla Fondazione Musei Civici di Venezia, mentre è in programma la catalogazione scientifica dell’intera collezione.

Sorprendente la Venezia che emerge dai disegni ottocenteschi del Correr: insieme moderna e antica, distratta e sofferente, segreta e arcinota, rivela i nervi e i muscoli di un corpo piagato ma non piegato, vitale, dinamico.
Soprattutto vi si registra l'irruzione di realtà, di vero oltre la retorica e il rimpianto, oltre la nostalgia e il lamento.
Una Venezia insolita e piena di fascino negli anni di Ruskin e dei primi grandi e controversi progetti di restauro, delle affermazioni di un turismo alla ricerca di sensazioni diverse dal grand tour illuminista.
E' una stagione fatta di studio e di ricerche; un Ottocento affamato di storia e d'industria, contraddittorio e fragile, insicuro e volitivo. Moderno, insomma.

Intorno alla mostra sono previste attività didattiche e di approfondimento, a cura dei Servizi Educativi.

Info
Come arrivare
Orario
Biglietti
Prenotazioni
Accessibilità

Indirizzo

Museo Correr
San Marco 52,
30124 Venezia
Ingresso per il pubblico: Piazza San Marco, Ala Napoleonica, Scalone monumentale

Tel. ++39041 2405211
Fax ++39041 5200935



info: info@fmcvenezia.it

domenica 29 novembre 2009





Dorian Gray
di Oliver Parker
con Ben Barnes, Colin Firth, Emilia Fox, Fiona Shaw, Ben Chaplin



Il bellissimo Dorian Gray arriva nella Londra Vittoriana dove, ancora giovane e ingenuo, si lascia trascinare nel vortice della vita sociale dal carismatico Henry Wotton, che introduce Dorian ai piaceri edonistici della città. L'amico di Henry, l'artista Basil Hallward, dipinge un ritratto di Dorian che cattura appieno tutta la sua bellezza giovanile. Nel momento esatto in cui tolgono il velo che ricopre il ritratto, Dorian compie un futile giuramento: è pronto a sacrificare qualsiasi cosa pur di rimanere così come appare nel ritratto... perfino la sua anima.




gallery









Cinquanta, quasi Sessanta. Il cinema di mezzo secolo fa



Mestre - Centro Culturale Candiani


1959-'60 Formidabili quei due anni

mercoledì 2 dicembre, ore 21.00 Hiroshima mon amour (Francia/Giappone, 1959, 91') di Alain Resnais; venerdì 4 dicembre, ore 21.00 Un dollaro d'onore (Rio Bravo, USA, 1959, 141') di Howard Hawks; mercoledì 9 dicembre, ore 21.00 Anatomia di un omicidio (Anatomy of a Murder, USA, 1959, 154', V.M. 14) di Otto Preminger; venerdì 11 dicembre, ore 21.00 Il generale Della Rovere (Italia/Francia, 1959, 132') di Roberto Rossellini; lunedì 14 dicembre, ore 21.00 Ombre (Shadows, USA, 1959, 79') di John Cassavetes; mercoledì 16 dicembre, ore 21.00 I quattrocento colpi (Les 400 coups, Francia, 1959, 105') di François Truffaut; venerdì 18 dicembre, ore 21.00 La grande guerra (Italia/Francia, 1959, 137') di Mario Monicelli; lunedì 11 gennaio, ore 21.00 L'appartamento (The Apartment, USA 1960, 125') di Billy Wilder; mercoledì 13 gennaio, ore 21.00 L'avventura (Italia/Francia, 1960, 143', V.M. 14) di Michelangelo Antonioni; venerdì 15 gennaio, ore 21.00 Fino all'ultimo respiro (À bout de souffle, Francia, 1960, 89') di Jean-Luc Godard; lunedì 18 gennaio, ore 21.00 Sabato sera, domenica mattina (Saturday Night and Sunday Morning, Inghilterra, 1960, 90', V.M. 14) di Karel Reisz; mercoledì 20 gennaio, ore 21.00 Tutti a casa (Italia/Francia, 1960, 110') di Luigi Comencini; venerdì 22 gennaio, ore 21.00 Rocco e i suoi fratelli (Italia/Francia, 1960, 185') di Luchino Visconti; lunedì 25 gennaio, ore 21.00 La dolce vita (Italia/Francia, 1960, 174', V.M. 14) di Federico Fellini

sala conferenze quarto piano
ingresso riservato ai soci Cinema Più
Tessera ordinaria 30 euro, studenti 20 euro in vendita alla biglietteria del Centro.
È consigliata la prenotazione

Contatti

Info/Biglietteria 041.2386126
orario:
lunedì 15.30 - 22.00
da martedì a domenica 10.30 - 12.30 / 15.30 - 22.00


Centralino 041.2386111
candiani@comune.venezia.it

Videoteca 041.2386138
orario:
lunedì 14.00 - 17.00
da martedì a venerdì 09.00 - 13.00 / 14.00 - 17.00
videoteca.candiani@comune.venezia.it


Segreteria Laboratori Didattici 041.2386113
orario:
martedì, giovedì e venerdì 10.00 - 12.00
mercoledì 15.00 - 17.00
newmedia.candiani@comune.venezia.it

lunedì 23 novembre 2009

Planet 51

Planet 51
di Javier Abad, Jorge Blanco


La storia - scritta da Joe Stillman papà di Shrek - è quella di un astronauta terrestre, il Capitano Charles "Chuck" Baker, che atterra per sbaglio sul Planet 51, un pianeta abitato da creature che vivono con il terrore che il loro mondo sia invaso dagli alieni. Divenuto amico di un giovane abitante del posto, l’astronauta dovrà fare in modo di non essere catturato, cosicché potrà riparare la sua navicella e far ritorno a casa.




gallery







giovedì 19 novembre 2009

Bisanzio in Marciana

Mostra:

Bisanzio in Marciana

25 novembre - 8 dicembre 2009
Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana
(ingresso dal Museo Correr)

locandina
Locandina
del Congresso


In occasione del VII Congresso Nazionale dell’AISB (Associazione Italiana di Studi Bizantini), che si terrà dal 25 al 28 novembre 2009 presso l'Università Ca' Foscari, Venezia (Auditorium Santa Margherita, Campo Santa Margherita 3689; Palazzo Malcanton-Marcorà, Dorsoduro 3484/D) la Biblioteca Nazionale Marciana organizza nelle sue Sale Monumentali (Libreria sansoviniana, ma con ingresso dal Museo Correr) - dal 25 novembre all’8 dicembre 2009 - una mostra di codici greci antichi, tratti dalle sue raccolte che sono tra le più importanti al mondo.

L’inaugurazione è prevista per martedì 24 novembre, alle ore 17.30 (ingresso da Piazzetta San Marco 13/a: scalone monumentale della Libreria Sansoviniana).
Nel corso dell’inaugurazione della mostra sarà preannunciata l’azione di restauro Salviamo un codice 2010 promossa dalla casa editrice NovaCharta s.a.s.

La mostra è stata curata da:
Paolo Eleuteri
(Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia)
Elisabetta Lugato (Biblioteca Nazionale Marciana).

Saranno esposti alcuni fra i tesori più preziosi della biblioteca, tra cui:

  • un Antico Testamento del IX secolo; un commento del filosofo Simplicio alla Fisica di Aristotele (IX secolo);
  • un'Iliade del X secolo miniata con un ciclo illustrativo della guerra di Troia;
  • la Biblioteca del patriarca Fozio, gigantesca raccolta di vere e proprie recensioni di opere antiche, che ha conservato la memoria anche di numerosi testi altrimenti perduti (inizio sec. X);
  • una raccolta di Dialoghi di Platone (secolo X), appartenuta al monastero di SS. Giovanni e Paolo;
  • un trattato sulla caccia del poeta Oppiano, vissuto al tempo dell'imperatore Caracalla, riccamente corredato con 150 miniature che raffigurano scene agresti e venatorie (inizio sec. XI);
  • il cosiddetto Salterio dell'imperatore Basilio II, eseguito intorno al 1018, con la raffigurazione dell'imperatore in vesti militari che riceve la corona da Cristo tramite l'arcangelo Gabriele;
  • Foto della legatura
    Legatura bizantina
    in argento dorato

    un ricchissimo lessico, la Suda, copiato nel XII secolo dall'erudito Eustazio di Tessalonica, autore a sua volte di un amplissimo commento a Omero;
  • una raccolta di leggi esemplate in Italia meridionale nel 1175; l'Antologia Planudea (1299-1301/2), raccolta di circa 2400 epigrammi greci messa insieme dal dotto bizantino Massimo Planude;
  • una serie di excerpta del geografo greco Strabone compilata dal filosofo Giorgio Gemisto Pletone poco prima della metà del XV secolo;
  • una raccolta di poesie a imitazione dello stile petrarchesco in dialetto cipriota (secolo XVI).

Accanto ai codici si potranno ammirare alcune straordinarie e rarissime legature bizantine in argento dorato (si veda immagine allegata di una di queste), databili dal IX al XIV secolo, sempre conservate dalla Biblioteca Marciana.

La mostra si tiene presso le Sale Monumentali della Biblioteca Marciana di Venezia
(Libreria Sansoviniana, ingresso dal Museo Correr: la mostra è inserita nel percorso integrato dei Musei di Piazza San Marco)

Per gli orari, ingresso, ecc. vedi: Informazioni pratiche.

Per ulteriori informazioni:

Biblioteca Nazionale Marciana
Ufficio Stampa:
Annalisa Bruni
tel. 041.24.07.23.8
e-mail: bruni chiocciolina marciana.venezia.sbn.it

Venezia: Groggia Jazz

due appuntamenti con la musica Jazz,

tutta l'energia....della musica jazz

al Teatrino Groggia, Cannaregio 3161.

Mercoledì 25 novembre alle ore 21
Jelli Roll & dintorni
Anthony Coleman (al pianoforte)

Sabato 5 dicembre alle ore 21
Christmas' n Jazz
Federica Santi (voce)
Nicola Bottos (al pianoforte)

Inizio concerti alle ore 21, posto unico € 5.

Info: tel. 041.962205 - cell. 335.6428695
www.caligola.it
Teatrino Goggia, tel. 041.5244665

lunedì 9 novembre 2009

Emozioni acustiche di novembre 2009

CENTRO CULTURALE CANDIANI

Emozioni acustiche

logo emozioni acustiche





Musica acustica senza alcun ausilio di elettronica, solo gli artisti, i loro strumenti e tanta emozione.
La buona vecchia musica fatta "alla vecchia maniera" ...

Emozioni acustiche di novembre 2009

Dopo il doveroso omaggio a Fabrizio De André, Emozioni acustiche torna a novembre con due gruppi del territorio veneziano che hanno cominciato la loro carriera agli inizi degli anni Ottanta e che si sono fatti conoscere in tutta Italia, quando in Italia si suonava la "buona vecchia musica".
I primi a salire sul palco del Candiani saranno i Criminal Tango, gruppo rock capitanato da Francesco Fiumanò, voce, e Bruno Zocca, alle tastiere. Per l'occasione i Criminal Tango, che suoneranno in acustica, chitarra, tastiere, basso e batteria, riproporranno i loro cavalli di battaglia, pezzi come Manicomio Criminale, Sangue Arena e molti altri ancora.
Sarà un'occasione da non perdere, riascoltare gli stessi brani dopo quasi trent'anni, cantati e suonati dalle stesse persone di allora, ma rivisitati dalla maturità degli artisti e dalla versione acustica.
Il secondo gruppo, Max & the Rock Blues Society, nasce nel 1976 dal grande bluesman veneziano, ammirato in tutto il mondo Guido Toffoletti, scomparso tragicamente dieci anni fa. Da allora, Max Iannantuono da solo e con coraggio ha tenuto insieme il gruppo.
Max che ha suonato con Guido fin da giovanissimo in ogni concerto gli rende un omaggio speciale, una forte emozione per chi conosceva Toffoletti, il front man che arrivava sotto il palco con la sua Rolls Royce.
Per l'occasione, Max & the Blues Society si esibiranno con brani originali della prima band, con pezzi della cultura blues e con originali della nuova Blues Society. Questi ultimi già incisi su disco, in uscita entro fine anno, che vede la partecipazione di artisti come Patty Pravo, James Burton (chitarrista di Elvis Presley) e molti altri ancora.
Per tutti, un'altra occasione da non mancare.

Criminal Tango

mercoledì 18 novembre, ore 21.30 - auditorium quarto piano

Francesco Fiumanò voce
Bruno Zocca tastiere, cori
Simone Chivilò chitarre, cori
Manuel Signoretto batteria
Piero Trevisan basso

ingresso: biglietto unico 3 euro
Biglietti già in vendita



Max & The Rock Blues Society

sabato 28 novembre, ore 21.30 - auditorium quarto piano

Max "Super" Iannantuono batteria
Mauro "Spider" Novello basso, moog pedals, cori
Tiziano "Tizzy" Piva chitarra elettrica
Roberto "Roby" Scarpa tastiere
Igor "Inox" Madeyski chitarre elettriche, acustiche, lap steel
Luisa "Gigio" Pasinetti voce

ingresso: biglietto unico 3 euro
Biglietti già in vendita

Contatti

Info/Biglietteria 041.2386126
orario:
lunedì 15.30 - 22.00
da martedì a domenica 10.30 - 12.30 / 15.30 - 22.00


Centralino 041.2386111
candiani@comune.venezia.it

Videoteca 041.2386138
orario:
lunedì 14.00 - 17.00
da martedì a venerdì 09.00 - 13.00 / 14.00 - 17.00
videoteca.candiani@comune.venezia.it


Segreteria Laboratori Didattici 041.2386113
orario:
martedì, giovedì e venerdì 10.00 - 12.00
mercoledì 15.00 - 17.00
newmedia.candiani@comune.venezia.it




Direttore: Roberto Ellero
Coordinatore Organizzativo: Elisabetta Da Lio
Coordinatore Tecnico: Roberto Canton
Coordinatore Amministrativo: Simone Aldegani

mercoledì 4 novembre 2009

twilight saga: new moon


twilight saga: new moon


di Chris Weitz
con Robert Pattinson, Kristen Stewart, Dakota Fanning



Bella Swan partecipa alla festa per il suo diciottesimo compleanno organizzata dalla famiglia Cullen. Finisce però col ferirsi con la carta di un regalo, scatenando la sete incontrollabile di Jasper e la sua reazione violenta. Edward interviene per proteggerla dall'attacco e si rende conto che per Bella lui e la sua famiglia sono una fonte perenne di pericolo. Così i Cullen decidono di lasciare Forks e Bella nella speranza che la ragazza lo dimentichi. Bella cade in una profonda depressione. Dopo circa sei mesi, Bella esce da questa crisi ma solo parzialmente grazie all'amicizia di Jacob Black. Questa amicizia viene presto messa in crisi da un nuovo segreto: Jacob Black sviluppa il gene del licantropo, nemici naturali dei vampiri ma deve tenerglielo nascosto e le sta lontano. Bella viene a conoscenza di questo segreto e i due ragazzi ricominciano a frequentarsi. Disperando del ritorno di Edward, Bella si dà, con la complicità di Jacob, a passatempi pericolosi...

giovedì 29 ottobre 2009

Siamo tutti berlinesi. Il cinema del muro, oltre il muro

Centro Culturale Candiani

lunedì 9 novembre, ore 21.00 La spia che venne dal freddo (The Spy Who Came in From the Cold, Inghilterra/ USA, 1965, 111') di Martin Ritt; mercoledì 11 novembre, ore 21.00 Funerale a Berlino (Funeral in Berlin, Inghilterra, 1966, 100') di Guy Hamilton; venerdì 13 novembre, ore 21.00 Berlin, Chamissoplatz (Germania, 1980, 112', v.o. sott. it.) di Rudolph Thome; lunedì 16 novembre, ore 21.00 The Innocent (Inghilterra, 1993, 111') di John Schlesinger; mercoledì 18 novembre, ore 21.00 Le vite degli altri (Das Leben der Anderen, Germania, 2006, 137') di Florian Henckel von Donnersmarck; venerdì 20 novembre, ore 21.00 Good Bye, Lenin! (Germania, 2003, 121') di Wolfang Becker

sala conferenze quarto piano
ingresso riservato ai soci CinemaPiù
Tessera ordinaria 30 euro, studenti 20 euro in vendita alla biglietteria del Centro.
È consigliata la prenotazione.

lunedì 23 novembre, ore 17.00
Le Maschere e il Muro

L'avventura tedesca di Capriccio italiano di Glauco Pellegrini
Partecipano all'incontro Roberto Ellero, Laura Barozzi, Marzia Boer, Bellinda Pellegrini Pancino
A seguire proiezione di
Capriccio italiano (Italienisches Capriccio, Germania, 1961, 107', v.o. sott. it.) di Glauco Pellegrini

sala seminariale primo piano
ingresso libero fino ad esaurimento posti

lunedì 26 ottobre 2009

Parnassus l'uomo che voleva ingannare il diavolo

Parnassus
l'uomo che voleva ingannare il diavolo

di Terry Gilliam
con Heath Ledger, Johnny Depp, Colin Farrell, Jude Law, Christopher Plummer, Tom Waits, Lily Cole



Parnassus è un uomo con uno straordinario dono, quello di riuscire a realizzare i sogni del pubblico del suo piccolo spettacolo itinerante chiamato l'Imaginarium. Questo dono così speciale gli è stato fatto centinaia di anni fa da Mr. Nick, un uomo divertente e scanzonato che altri non è se non il Diavolo in persona e che in cambio di questo prodigioso potere chiede che, se mai avrà una figlia, Parnassus ne consegni a lui l'anima al compimento del sedicesimo anno d'età. Valentina, la figlia del Dr. Parnassus ha quasi 16 anni e Mr. Nick è pronto a riscuotere il premio. Naturalmente Parnassus che conosce il Diavolo come le sue tasche, è convinto di riuscire a ingannarlo coinvolgendolo in un'altra scommessa con una posta ancora più alta. Il Diavolo sembra essere in vantaggio, ma Parnassus ha un asso nella manica in Tony, un giovane seducente e dal passato un po' misterioso che innamoratosi della bella Valentina sarà decisivo per riuscire a far vincere la scommessa allo scaltro Parnassus e porre rimedio una volta per tutte agli errori compiuti in passato.

sabato 24 ottobre 2009

la battaglia dei tre regni


la battaglia dei tre regni
di John Woo
con Tony Leung Chiu Wai, Takeshi Kaneshiro, Zhao Wei,



Anno 208: sono i giorni finali della dominazione della dinastia Han. Il primo ministro Cao Cao convince l’imperatore che l’unico modo per riunire tutta la Cina è dichiarare guerra ai regni confinanti di Shu e di Wu dell’Est: parte così una campagna militare d’inedite proporzioni, condotta dallo stesso Cao Cao. Per contrastare le forze che li stringono sotto assedio, i due regni attaccati decidono di stringere un’alleanza. Sarà l’inizio di una guerra combattuta per terra e sulle acque del fiume Yangtze, che culminerà nella Battaglia delle Scogliere Rosse, il cui andamento segnerà tutta la storia della Cina a venire.
La battaglia dei Tre Regni è il film che segna il ritorno produttivo di John Woo in Cina da quando aveva abbandonato la natia Hong Kong alla fine degli anni Novanta.


lunedì 19 ottobre 2009

Il Gruppo di Stati contro la corruzione pubblica il suo primo rapporto sull’Italia


Strasburgo, 16.10.2009 – Il Gruppo di Stati del Consiglio d’Europa contro la corruzione (GRECO) pubblica oggi il suo Rapporto sull’Italia, basato sulle valutazioni congiunte del primo e del secondo ciclo.

Nel complesso, il rapporto rivolge 22 raccomandazioni all’Italia. Il GRECO valuterà l’attuazione di tali raccomandazioni nel corso del secondo semestre del 2011, nel quadro della sua specifica procedura di conformità.

Il rapporto rileva che, malgrado la determinata volontà della magistratura inquirente e giudicante di combattere la corruzione, questa è percepita in Italia come un fenomeno consueto e diffuso, che interessa numerosi settori di attività (in particolare l’urbanistica, lo smaltimento dei rifiuti, gli appalti pubblici e la sanità).

Il rapporto evidenzia inoltre la necessità di elaborare un’efficace politica di prevenzione della corruzione, sottolineando al riguardo che occorrono una strategia di lungo periodo e un incisivo impegno politico. Il GRECO precisa altresì che la lotta per contrastare la corruzione deve diventare una questione di cultura, e non solo di rispetto delle leggi.

Sono raccomandate misure supplementari per risolvere il problema dell’eccessiva durata dei procedimenti giudiziari, migliorare l’accesso ai documenti ufficiali, rafforzare la trasparenza e l’etica nella pubblica amministrazione. Tali provvedimenti si rivelano particolarmente necessari in materia di procedure di verifica e di controllo interne, di applicazione delle norme di deontologia, di prevenzione dei conflitti di interessi e di protezione dei cittadini che denunciano le situazioni di illegalità.

Il rapporto esprime inoltre preoccupazione per l’immunità di cui godono certi titolari di cariche pubbliche, recentemente introdotta dalla Legge n° 124/2008, meglio nota come “Lodo Alfano”.

Nel settore pubblico, è necessario rafforzare gli obblighi contabili e di audit delle aziende di tutte le categorie, e vigilare affinché le sanzioni applicabili siano efficaci, proporzionate e dissuasive.

L’Italia ha aderito al GRECO nel 2007. Nel 1999, ha firmato la Convenzione penale sulla corruzione, ma non l’ha ancora ratificata.

Direzione della Comunicazione del Consiglio d'Europa
Tel: +33 (0)3 88 41 25 60
Fax:+33 (0)3 88 41 39 11

pressunit@coe.int

www.coe.int

lunedì 12 ottobre 2009

Mestre Film Fest 2009 - 20/24 ottobre

Mestre Film Fest 2009
Dodicesima edizione

Dal 20 al 24 ottobre 2009 torna al Centro Culturale Candiani il Mestre Film Fest, festival internazionale di cortometraggi mestrino, che taglia questo anno il traguardo della dodicesima edizione. Oltre alla collaudata collaborazione tra il Centro Culturale Candiani, Circuito Cinema e Politiche Giovanili del Comune di Venezia, il Cinit Cineforum italiano, l'Associazione El Leon in Moleca, Boscarato Ristorazione, Il Piccolo Principe e l'Unicef, questa edizione vanta anche la collaborazione del Lions Club Mestre Castelvecchio con il nuovo premio da assegnare alla migliore opera di produzione veneta. Da segnalare inoltre la collaborazione del Milano Film Festival per la rassegna, fuori concorso, di cortometraggi di animazione, la presentazione dei vincitori delle ultime edizioni del festival e, ultima importante novità, la serata inaugurale del concorso Ciak... Si suona!, con il concerto degli Ska-J e le nuove donazioni all'Arca dei videoclip.


Sempre più ricco e internazionale, il Mestre Film Fest, presenta quest'anno un cartellone di tutto rispetto, denso di contenuti e partecipanti con un'ottantina di titoli selezionati nelle quattro sezioni (Short Stories, Videoforkids, Videoclips e Corti&Web), provenienti dai diversi angoli d'Italia ma anche da altri paesi: Turchia, Ungheria, Germania, Croazia, Austria, Armenia, Spagna.
Prestigiose anche le giurie composte da personalità, tutte di alto rilievo, del mondo del giornalismo e del cinema quali Serena Nono, Maurizio Dianese, Alessandro Beretta, Marco Segato, Mariolina Gamba, Manlio Piva, Maria Giovanna Coletti, Carlo Tombola, Charlotte Laura Garlaschelli, Walter Fontana. Una menzione a parte merita Ottavia Piccolo, attrice raffinata ed elegante che ha accettato di presiedere la giuria della sezione Short Stories.
Il Mestre Film Fest si riconferma, insomma, come importante realtà in una città, Mestre, che comincia davvero a produrre cultura e a poter contare, sulle dita di più mani, la storia dei propri eventi e delle proprie istituzioni culturali.







Programma dodicesima edizione

Sezioni in concorso



Short Stories
concorso internazionale del cortometraggio
21/ 22 ottobre, ore 20.30

Videoforkids
concorso internazionale del video per ragazzi
21/ 22/ 23 ottobre, ore 10.00

Videoclips
concorso internazionale del videoclip
23 ottobre, ore 20.30

Corti&Web
cortissimi online dal 20 ottobre
www.shortinvenice.net

Magica (...nel senso di lanterna!)
un'occasione per parlare di cinema e scuola
20 ottobre, ore 16.00


eventi speciali

Serata inaugurale
Ciak... Si suona!
Presentazione delle sigle finaliste e premiazione
20 ottobre, ore 20.00

Ska-J in concerto
Arca dei Videoclip - Donazione
20 ottobre, ore 22.00

Best Off - Milano Film Festival
Any Motion - cortometraggi di animazione

21/ 22 ottobre ore 18.00
Cortometraggi del concorso internazionale
23 ottobre, ore 18.00

La Vida Nova - Spritz Hour, Free Drink & Dj Set
21/ 22/ 23 ottobre, ore 19.30

Cerimonia di premiazione e buffet
24 ottobre, ore 18.00

Proiezione dei corti vincitori
24 ottobre, ore 21.00


ingresso libero

domenica 4 ottobre 2009

Mestre: Le immagini della fantasia


Antologica della Mostra Internazionale d'Illustrazione per l'Infanzia di Sàrmede

in collaborazione con la Fondazione Mostra Internazionale d'Illustrazione per l'Infanzia "Stepan Zavrel", il Comune di Sàrmede, la Provincia di Treviso e l'Assessorato alle Politiche Educative del Comune di Venezia con il patrocinio della Regione del Veneto

Dal 3 ottobre al 1 novembre 2009

sabato 3 ottobre, ore 11.00
Inaugurazione della mostra


In mostra una sezione dedicata all'illustratrice Anna Burighel

orario:
da lunedì a venerdì 15.30 - 19.30
sabato e festivi 10.30 - 12.30 e 15.30 - 19.30
visite guidate e scolaresche su prenotazione (t. +39 041 2386113)

sala Paolo Costantini terzo piano
ingresso libero