lunedì 30 marzo 2009

Recital Marco Paolini

Associazione Solare Collettivo


SOLARE COLLETTIVO http://www.solarecollettivo.it/ è un'associazione senza fini di lucro che si propone di diffondere un diverso modello di sviluppo energetico, attraverso la realizzazione di centrali da Fonti di Energia Rinnovabili il cui finanziamento e' fornito dai cittadini. Diventando direttamente Produttori di Energia, noi tutti acquisiremo maggiore sensibilità sui temi ambientali e contribuiremo a rendere più liberi e democratici la produzione e il consumo di energia, attraverso una distribuzione capillare su tutto il territorio di centrali. Ciò che più ci interessa, è creare un modello di sviluppo etico e partecipato da applicare poi ad altre realtà, mantenendo l'indipendenza e lavorando sulla coesione sociale.

domenica 29 marzo 2009

In 200 chiedono un campo da rugby



In 200 chiedono un campo di rugby
Battel, portavoce della società: «L’impianto è vecchio, la domanda dei giovani in forte crescita»

Domenica 29 Marzo 2009, Oderzo
C'è bisogno di un nuovo campo da rugby. Il vecchio impianto che si trova in via Donizetti e che da decenni ormai svolge con dignità il suo compito, non è più sufficiente alle esigenze della società Rugby Oderzo 1970 intorno alla quale ruotano oltre 200 atleti.
«A Oderzo - spiega Sandro Battel, portavoce della società - per non soffocare la crescita in corso è necessario procedere al più presto ad una ristrutturazione degli impianti e/o alla creazione di nuovi spazi. Le società Rugby Oderzo e Grifoni da tempo stanno occupandosi del problema - diversi progetti sono in via di elaborazione - e dialogano sia con le amministrazioni locali, Oderzo specialmente, ma anche con i paesi vicini».
Il problema si sta facendo sempre più sentire. Il movimento è in fase di ampio sviluppo. I Grifoni, vale a dire i teenager che giocano a rugby, sono ormai più di 130; più di 40 i tesserati per la prima squadra, una ventina gli appassionati del touch rugby che stanno crescendo anche loro, dato che il gioco nella versione «light» è davvero semplice, divertente e giocabile da tutti.
«Il piccolo impianto - continua Battel - che ha sempre ospitato l'attività soffre per varie ragioni: campo, spogliatoi, uffici; rispetto alla consistenza attuale delle squadre tutto è sottodimensionato. Un esempio: al Torneo Giovanile di domenica 15 marzo, il terzo ospitato quest'anno dai Grifoni, hanno partecipato circa 300 giovani atleti dai 6 ai 13 anni, con la partecipazione anche dei piccoli della Benetton Treviso. Tutto ha funzionato bene, grazie all'ottimo lavoro dei volontari, per la maggior parte genitori dei ragazzi e dirigenti dei Grifoni, giocatori e dirigenti della prima squadra, pur in presenza di una struttura che comincia a starci stretta».
Progetti la società ne avrebbe, ovvio che serve la partecipazione dell'amministrazione comunale. I tempi non sono facili, con le risorse finanziarie che scarseggiano. «Sarà fatta una seria riflessione anche su quest'esigenza - assicura il sindaco Pietro Dalla Libera -. In città abbiamo affrontato molti problemi, affronteremo anche questo». A tale proposito torna in mente una proposta che era stata avanzata dieci anni fa. Domenica 15 agosto 1999 nella pagina a pagamento che il Comune aveva acquistato sul Gazzettino, veniva data ampia informazione alla cittadinanza sulla nuova area commerciale, che oggi è diventata il centro commerciale Stella Shopping, situata ai Masotti.
Fra le diverse opere pubbliche che il Comune spiegava sarebbero state realizzate con l'area commerciale, veniva indicata la «cessione gratuita di 45mila mq di verde pubblico attrezzato in via Camaldolesi ove trasferire il campo di rugby attualmente in Foro Boario». Rimane dunque da capire se all'epoca si trattò unicamente di una previsione o se invece quest'indicazione è stata inserita nella convenzione stipulata fra Coip e Comune. «I nostri progetti - precisa Battel - sono relativamente ambiziosi ma noi, crediamo e speriamo, proporzionati realisticamente alle possibilità del territorio e del movimento». Nel frattempo oggi si può tifare per il Rugby Oderzo che alle 14.30 gioca contro il Silea sul campo di via Donizetti.

Annalisa Fregonese

Dal Gazzettino del 29 marzo 2009

giovedì 26 marzo 2009

News dal Rugby Oderzo

Questa terra è la nostra terra



Il programma del festival: Questa TERRA è la NOSTRA TERRA

Mercoledì 15 aprile
Montebelluna (TV) - PalaMazzalovo
Ore 21.00
“Par Vardar” Recital di Marco Paolini
Ingresso 12 euro


Contro l’arroganza delle transnazionali
Giovedì 16 aprile
Treviso - Piazzetta Indipendenza
Ore 18.30
Mauro Millan dalla Patagonia racconta l’invasione di Benetton
Saranno presenti: Oscar Olivera – Bolivia, Subramaniam Kannaiyan – India, Francinaldo Correia - Brasile


Il futuro appartiene a noi
Giornata Mondiale di via Campesina
Venerdì 17 aprile
Montebelluna (TV) - Quilombo - Area Sansovino - PalaMazzalovo
Ore 19.00
Aperitivo e stand locali
Ore 21.00
Crisi climatica, crisi energetica, crisi economica.
Quali alternative per un diverso modello di sviluppo

Ne discutiamo con
Oscar Olivera
Portavoce della Coordinadora de defensa del agua y la vida Cochabamba Bolivia
Giusepe Caccia
Uninomade Nord Est
Paolo Cacciari
Giornalista di Carta
Guido Viale
Scrittore ed economista ambientale
Alberto Zoratti
Cooperativa Fair di Genova


Questa terra è la nostra terra
Sabato 18 aprile
Montebelluna (TV) - Quilombo - Area Sansovino - PalaMazzalovo
Ore 15.00
Mercato – Mostra – Esposizione
Produttori locali, biologici, associazioni, comitati
Ore 16.00
Crisi alimentare, crisi ambientale.
I movimenti in resistenza per la difesa della terra e dei beni comuni
Vilma Mazza - Associazione Ya Basta e un’esponente di Rete Radiè Resch
ne discutono con:
Mauro Millan – Patagonia
Portavoce Popolo Mapuche
Subramaniam Kannaiyan – India
Associazione dei contadini del Tamil Nadu
Francinaldo Correia - Brasile
Movimento Sem Terra
Ore 20.00
Proiezione del Video “La Degna Rabbia”
Immagini, interviste realizzate in Messico e Chiapas dic.2008-gen.2009
al Primo Festival Mondiale della Rabbia Degna promosso dagli zapatisti
Ore 21.30
Tolo Marton in Concerto


I nostri territori: un bene comune
Domenica 19 aprile
Montebelluna (TV) - Quilombo - Area Sansovino - PalaMazzalovo
Dalle ore 10.00
Mercato – Mostra – Esposizione
Produttori locali, biologici, associazioni, comitati
Ore 10.00
Nell’epoca della crisi globale.
Gli scenari del mondo agricolo.
Quale futuro per produttori e consumatori

Incontro con
Roberto Pinton: Assobio
Emanuela Ussia: Presidente Aiab Veneto
Denis Susanna: Cia
Modera Cristiano Gasparetto - Italia Nostra
Sono state invitate le associazioni di categoria
Ore 12.00
OGM: una minaccia per la salute e le tradizioni agroalimentari.
Alternative biologiche e locali per lo sviluppo rurale.

Coordina Federico Fazzuoli
Con Giuseppe Altieri, Giuseppe Nacci, Enrico Lucconi, Pietro Perrino
Testimonianze internazionali
Ore16.00
Riflessioni sul nucleare: una minaccia da sventare
Con Gianni Tamino e Gianfranco Bettin
A seguire
Assemblea – incontro dei comitati, reti, associazioni ambientali e in difesa dei beni comuni del Nord Est
Ore 21.00
Spettacolo Reading teatrale con Mirko Artuso

venerdì 20 marzo 2009

Formazione a distanza - Progetto Trio


Progetto Trio è una iniziativa della Regione Toscana, cofinanziata dal Fondo Sociale Europeo (FSE) e dal Ministero del lavoro e delle politiche Sociali, che attraverso il Portale www.progettotrio.it, consente all'utente di fruire gratuitamente di una vasta offerta formativa di corsi on line e servizi di modalità di formazione a distanza.

mercoledì 18 marzo 2009

Diritti Umani

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari e

fui contento perchè rubacchiavano

poi vennero a prendere gli ebrei e

stetti zitto perchè mi stavano antipatici

poi vennero a prendere i comunisti ed io

non dissi niente perchè non ero comunista.

Un giorno vennero a prendermi e non

c'era rimasto nessuno a protestare.

Bertold Brecht