giovedì 21 maggio 2009

Mestre: Candiani Summer Fest 2009

Camminando. Viaggio per racconti, immagini, suoni e metafore

copertina candiani summer est




Alla fine la vita non è fatta solo di labirinti pieni
di giravolte, strettoie, spigoli e gomiti
dove uno rimane intrappolato. Ci sono anche
sentieri, strade, pianure, praterie e orizzonti
illimitati da esplorare. Si tratta solo di
non aver paura, di mettersi in cammino e
non voltarsi mai verso il passato.

Alicia Giménez-Bartlett, Il silenzio dei chiostri



Camminando è il tema-contenitore dell'edizione 2009 del Candiani Summer Fest. Tema ampio, contenitore capiente, come già le nuvole, lo scorso anno, per declinare in prosa e poesia, con parole, suoni e immagini, un'azione del vivere umano che certo va al di là del suo mero, meccanico accadimento. Si cammina in tanti modi e per tante ragioni, il più delle volte banalmente strumentali, per spostarsi da un luogo ad un altro. Ma camminare significa soprattutto mettersi ed essere in cammino, disposti dunque ad osservare, incontrare, conoscere, interloquire, trasmettere, apprendere. Ed ecco che anche il movimento più elementare si fa quindi complesso, testimonianza di un'esperienza destinata a modificare il soggetto che la compie. Si dice, non a caso, che la filosofia sia nata per strada, per le strade di Atene, essa stessa pensiero in perenne movimento, eternamente in cammino, verso una verità mai completamente appagante, mai interamente bastevole. Viaggiatori d'ogni tempo e luogo sanno bene, d'altra parte, che nessun viaggio sazierà mai la loro voglia di viaggiare, restando ogni meta un approdo provvisorio, un traguardo momentaneo, in attesa di ripartire, di rimettersi in cammino. Verso "dove" ha certamente la sua importanza, ma non poi così decisiva se un'intera letteratura ha saputo inverare la modernità accontentandosi della "semplice" flânerie. Avanti, dunque, in assoluta libertà, camminando insieme agli artisti, ai pensatori e ai poeti che hanno accettato di condividere con noi, al Candiani, questa inedita esperienza di ricerca. Naturalmente in movimento.

Roberto Ellero

Dobet Gnahorè in concerto.
N.I.O.N. Orchestra diretta da Claudio Cojaniz.
Quejas de bandoneon - Por la calles de Buenos Aires.
Compagnia Flamenco Lunares - Mi Sombra.
Lousiana Red in concerto.
Melingo - Maldito tango.
C.T.R.- No hay camino, hay que caminar...Andrej Tarkovskij.

Nessun commento:

Posta un commento