martedì 18 dicembre 2012

Buon Natale e Felice Anno Nuovo

HA HA HA un'esplosione di risate!

PANTAKIN EVENTI
OKIDOK
HA HA HA
un'esplosione di risate!
autore Xavier Bouvier e Benoît Devos
luci Laurent Kaye
costumi Lili Deconinck
messa in scena OKIDOK e Louis Spagna

con
Xavier Bouvier, Benoît Devos,



La comicità lunare e pluripremiata degli OKIDOK

Arrivano dal Belgio, sono in due e da più di 24 anni lavorano per perfezionare il loro clown. Per la prima volta a Venezia la Compagnia OKIDOK presenta «HA HA HA», un titolo indubbiamente semplice ed efficace che la dice lunga sul tenore e sui contenuti dello spettacolo. Un titolo: una scommessa, perché qui la risata è sovrana comparendo ora sottilmente ora fragorosamente sulle labbra di un pubblico senza età.
In scena, due buffi personaggi i cui costumi e il naso rosso rimandano alla grande tradizione dei clown dei paesi dell’Est. Ma l’occhiolino alla tradizione si arricchisce di un immaginario surreale, unito ad un senso innato della comicità e ad una tecnica acrobatica senza pari. Tutti questi elementi fanno di «
HA HA HA» uno spettacolo lunare, universo misterioso di un duo clownesco al confine fra i cartoni animati di Tex Avery (l’autore tra gli altri di Daffy Duck e Bugs Bunny) e il teatro di figura.
Lo spettacolo è costruito come una successione di sketch tanto improbabili quanto spassosi dove l’insolito ed imprevisto incrocia continuamente l’inventiva.
Uno spazio vuoto, sobrio che solo alcuni oggetti riescono a scuotere diventando pretesto per nuove gag, per una nuova fantasia: un pallone che cade dall’alto, una carota ribelle, una porta che si apre sul nulla.. Tutto è sguardo, mimica e anche rapporti di forza, perché i protagonisti sono di volta in volta rivali o alleati arrivando sempre a creare uno spettacolo sorprendente, costruito con finezza e semplicità.
Realizzato con l’aiuto della Comunità francese Direzione Generale della Cultura, Servizio Generale delle Arti della Scena del Belgio, lo spettacolo debutta nel 2001 per poi approdare al Festival di Avignone nel 2002. Da allora innumerevoli sono state le repliche, oltre 700, 28 i paesi visitati da tutta Europa all’Australia, dal Canada al Giappone.
La Compagnia OKIDOK con le sue performance e i suoi spettacoli è stata più volte premiata: Piste d’Argent 1991, Prix Prince Rainier de Monaco 1997, à Tournai ; Prix Annie Fratellini, e Prix du Cirque Eloize e il Prix World’s Fair al Festival Mondial du Cirque de Demain a Parigi nel 2003, il Prix Charlie Rivel de l’International Clown Festival 2006 a Copenhaghen, il Gran Premio della Giuria 2009 al Festival del Clown di Milano e così pure il premio del pubblico al Festival du Rire di Rochefort nel 2009 e al Festival d’Humour de Strasbourg, Drôles de Zèbres 2010.


OKIDOK
HA HA HA

Biglietti per la serata speciale
di lunedì 31 Dicembre 2012
ore 21.00

Platea Intero  28
Platea Ridotto  24
1° Ordine, 2° Ordine Intero  24
1° Ordine, 2° Ordine Ridotto  20
3° e 4° ordine Biglietto unico  20
Tutti gli ordini di posto Ridotto Ragazzi  15
Biglietti Ridotti Ragazzi: fino ai 14 anni
Biglietti Ridotti validi per: Abbonati al Teatro Goldoni, Over 65, studenti fino a 26 anni
Diritto di prevendita: € 1.50 fino a un’ora prima dell’inizio degli spettacoli
INFORMAZIONI

+39 041 522 17 40
+39 338 50 77 079

BIGLIETTERIA TEATRO CARLO GOLDONI

Apertura biglietteria un'ora prima degli spettacoli
dal lunedì al sabato 10.00 / 13.00 – 15.00 / 18.30
(esclusi i festivi e i pomeriggi del 13 e del 20 dicembre)

Acquisto tramite internet con carta di credito
www.teatrostabileveneto.it (solo biglietti interi)
prezzi escluso diritto di prevendita

venerdì 7 dicembre 2012

Concorso Internazionale di Fotografia Obiettivo Venezia

Dal 6 dicembre 2012 al 30 aprile 2013

logo dell'iniziativa Obiettivo Venezia

Partecipa a Obiettivo Venezia, il primo concorso internazionale di fotografia promosso dall'Assessorato al turismo della Città di Venezia in collaborazione con il Consorzio Promovetro Murano.
Con i tuoi scatti potrai contribuire a far conoscere al mondo le bellezze della città di Venezia, oltre a promuovere l'arte millenaria del vetro di Murano.
I quattro migliori scatti fotografici saranno premiati con preziosi e originali oggetti in vetro di Murano.
La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a tutti.

Il concorso si sviluppa in due categorie: Città di Venezia e Vetro di Murano.

Città di Venezia
o    Gesti e aspetti del territorio della Città di Venezia e la sua identità, capolavori artistici, naturali e paesaggistici, luoghi e persone caratteristici, significativi, inediti: oltre agli scorci più conosciuti della città, quelli nascosti e ricchi di fascino, la quotidianità di quanti vi abitano, le isole minori, il paesaggio lagunare e le barene, la città di terra che si lega indissolubilmente con la città d'acqua, la natura della campagna.
Ogni singolo partecipante potrà inviare un numero massimo di 5 Foto al seguente indirizzo mail: obiettivovenezia@comune.venezia.it

Vetro di Murano
o    Il Vetro di Murano attraverso immagini che riguardino non solo i prodotti, le lavorazioni, la gestualità, gli strumenti, le fornaci, i laboratori, i maestri e/o tutto quello che il vetro di Murano può evocare e rappresentare, ma anche l'isola di Murano con le atmosfere e i suoi paesaggi e scorci caratteristici. Ogni singolo partecipante potrà inviare un numero massimo di 5 Foto al seguente indirizzo mail: obiettivomurano@promovetro.com

E' possibile partecipare fino al 30 aprile 2013 inviando le immagini esclusivamente in formato JPG o JPEG, con il lato orizzontale pari a 800 px (risoluzione 75 pixel/pollice).
Ogni invio dovrà essere accompagnato da nome e cognome dell'autore e dal contatto e-mail, titolo e una breve descrizione per ciascuna Foto - in italiano o in inglese (la lunghezza del testo non deve superare i 160 caratteri, inclusi gli spazi tra le parole) - in cui siano indicati la categoria di appartenenza (Città di Venezia oppure Vetro di Murano), la data dello scatto, il luogo di presa fotografica.

La premiazione dei vincitori del concorso avverrà il 15 maggio 2013.

Leggi il bando di concorso.

Per informazioni:
ufficio.stampa@comune.venezia.it
tel. 041 2748290
 
Il logo di "Obiettivo Venezia" è stato ideato e realizzato da Lorenzo Ghidoli.

Guarda le foto finora pervenute

martedì 4 dicembre 2012

Teatro Carlo Goldoni

Teatro Carlo Goldoni

Venerdì 7 dicembre alle ore 17.30
nel Foyer del Teatro Goldoni verrà presentato il libro

SORGENTI
Nascita del Teatro Corporeo
di Yves Lebreton

Saranno presenti Yves Lebreton, Carmelo Alberti e Fernando Marchiori

Ingresso libero

Clicca e vai alla scheda della presentazione

Il senso della vita

Tanto per cominciare si dovrebbe iniziare morendo, e così tricchete tracchete il trauma è bello che superato. Quindi ti svegli in un letto di ospedale e apprezzi il fatto che vai migliorando giorno dopo giorno. Poi ti dimettono perché stai bene e la prima cosa che fai è andare in posta a ritirare la tua pensione e te la godi al meglio. Col passare del tempo le tue forze aumentano, il tuo fisico migliora, le rughe scompaiono. Poi inizi a lavorare e il primo giorno ti regalano un orologio d'oro. Lavori quarant'anni finché non sei così giovane da sfruttare adeguatamente il ritiro dalla vita lavorativa. Quindi vai di festino in festino, bevi, giochi, fai sesso e ti prepari per iniziare a studiare. Poi inizi la scuola, giochi con gli amici, senza alcun tipo di obblighi e responsabilità, finché non sei bebè. Quando sei sufficientemente piccolo, ti infili in un posto che ormai dovresti conoscere molto bene. Gli ultimi nove mesi te li passi flottando tranquillo e sereno, in un posto riscaldato con room service e tanto affetto, senza che nessuno ti rompa i coglioni. E alla fine abbandoni questo mondo in un orgasmo!
 
Grazie Tamba.