giovedì 11 aprile 2013

Il clima cambia le città - Climate Changes Cities



Il clima cambia le città
Climate Changes Cities


conferenza sull’adattamento
climatico in ambito urbano
conference on climate
adaptioning urban areas

23 > 24 maggio 2013
Palazzo Badoer
Venezia

promossa da
Università Iuav di Venezia -
Legambiente
con il contributo di
Ministero dell’Ambiente
partner
Corila
INU Istituto Nazionale di Urbanistica
Agende 21 Locali Italiane




I cambiamenti climatici sono stati in questi anni al centro dell’attenzione scientifica e mediatica per il crescente impatto di fenomeni meteorologici estremi in diverse aree del globo, e per l’evidenza empirica dei danni economici, sociali e ambientali provocati dal riscaldamento globale che potranno accelerarsi in futuro  (IPCC, UE, Rapporto Stern).
Il tema dell’adattamento al cambiamento climatico è stato, fino ad oggi, declinato nel quadro internazionale prevalentemente in relazione alla minaccia alle attività agricole, alle risorse idriche,  alle condizioni sanitarie, al turismo, alle coste più esposte al possibile innalzamento del livello dei mari e all’intrusione salina. Lo scioglimento dei ghiacci polari e dei ghiacciai montani sconvolge infatti elementi alla base del sistema climatico globale, come la deforestazione. Alluvioni ricorrenti e desertificazione, impoverimento dei suoli sono diverse facce del clima che cambia, con effetti diversi e apparentemente contraddittori a scala globale e regionale. Più esposte al riscaldamento globale sono le popolazioni e le attività antropiche nel Sud-Est Asiatico, delle aree Sub-Sahariane, degli arcipelaghi composti da atolli; quindi a questi temi e a queste regioni la comunità internazionale e gli stessi paesi interessati, hanno giustamente posto più attenzione.
La crescente attenzione nei confronti di questi processi non ha però ancora portato a risposte politiche adeguate.
Lo stato dell’arte sulla “protezione del clima” presenta situazioni piuttosto disomogenee con Paesi dove sono stati introdotti piani e strategie sull’adattamento e invece realtà dove i rischi e gli impatti sono sottovalutati malgrado la rilevanza dei fenomeni in corso.
In questa prospettiva ha assunto grande importanza lo studio degli impatti (soprattutto cumulativi) sul ciclo idrogeologico e sulla risorsa idrica in generale, sul mare, ma anche sugli ecosistemi marini, oltre che sul rapporto con le zone costiere, sull'agricoltura e le sue prospettive in termini alimentari ed energetici, su boschi e foreste, per varie zone climatiche (montagna, pianura, litorali), sui cicli di siccità, i processi di desertificazione,
fino alla produzione energetica.


La conferenza si rivolge a policy maker (città e reti di città) e a centri di ricerca pubblici (università e Enti) e privati impegnate nello studio e nella sperimentazione di soluzioni, tecniche e policy design per l’adattamento.
Verranno presentate ricerche e studi originali sull’impatto dei cambiamenti climatici nelle aree urbane.
Obiettivo dell’appuntamento è infatti di individuare lo stato dell’arte della ricerca e della sperimentazione sull’adattamento delle città e dei territori al cambiamento climatico, oltre che di mettere a confronto le diverse realtà, casi e esperienze europee e statunitensi.
Obiettivo della Conferenza è anche di individuare temi e proposte operative per il Piano nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, sostenitore dell’iniziativa.


La conferenza è articolata in due giornate: la prima dedicata a casi studio, reti di città ed esperienze istituzionali, con un confronto tra Europa e Stati Uniti; la seconda giornata è dedicata ad un workshop sulla ricerca sull’adattamento ai cambiamenti climatici con riferimento alla città e al territorio.

lingue della conferenza
Italiano e inglese con servizio di traduzione simultanea nella prima giornata
La partecipazione alla conferenza sarà libera e gratuita previa iscrizione


pubblicazione e atti della conferenza

Le relazioni finali saranno pubblicate integralmente dall’Università Iuav di Venezia e da Legambiente (con codice ISBN) sui siti internet, una selezione degli interventi verrà pubblicata in un volume.


informazioni
Legambiente Direzione Nazionale - Ufficio Energia e Clima
Via Salaria 403
00199 Roma

Università Iuav di Venezia
Dipartimento di Progettazione e Pianificazione in Ambienti Complessi
Ca’ Tron, S. Croce 1957

Nessun commento:

Posta un commento